Massa Lubrense, cuore dell’area marina protetta di Punta Campanella e culla delle più belle riserve naturali, conquista la decima Bandiera Blu. La prima arrivò nel 2008

Anche per l’estate 2017 Massa Lubrense conquista la Bandiera Blu, il prestigioso vessillo assegnato dalla FEE(Fondazione per l’educazione ambientale ) alle località che vantano un mare eccellente e servizi ambientali innovativi.

Il mare di questo comune costiero ricade interamente nell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, premiato per la prima volta nel 2008. Da allora, per 10 anni consecutivi, Massa Lubrense ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, grazie anche all’impegno costante dell’associazione ambientalista dell’Area Marina Protetta, che si è battuta per la chiusura e la sistemazione dei depuratori di Torca e Nerano, causa di danni ambientali e di immagine del mare lubrense fino a 10 anni fa. All’attivismo sul territorio, l’associazione ha saputo coniugare anche innumerevoli progetti di educazione ambientale, coinvolgendo i giovani e le scuole, nonché è riuscita ad ottenere lo spazzamare, garantendo un monitoraggio costiero, ma anche subacqueo, costante; si è fatta promotrice, in collaborazione con il Comune di Massa Lubrense, della raccolta degli oli esausti e di molte altre iniziative.

«La decima Bandiera Blu consecutiva e’ un risultato importante che ci inorgoglisce – afferma il Presidente dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, Michele Giustiniani – Il Parco ha sempre lavorato in stretta sinergia con il comune realizzando progetti innovativi che hanno contribuito a questo splendido risultato. Il rapporto e la collaborazione con il sindaco Balduccelli sono ottimi. Bisogna solo continuare a lavorare per confermare questi risultati e migliorare la qualita’ del mare e dei servizi offerti».

Sono 4 le spiagge del comune di Massa Lubrense e del Parco marino di Punta Campanella che potranno esporre la bandiera blu: Marina del Cantone, Baia delle Sirene, Recommone e Marina di Puolo, unica bandiera blu che sventola in Penisola Sorrentina.

 

C.G.