Da Sorrento a Positano: 42,195 km e 1500 runner. Per la Coast to Coast 2016 trionfano Di Cecco e Desiderio

coast-to-coastSulle strade di Sorrento, sede di partenza ed arrivo della competizione, con intermezzo a Positano, l’entusiasmo e il calore della folla ha salutato e accompagnato la fatica dei 1500 runner, alle prese con un percorso impegnativo di 42.195 km per la “Coast to Coast“, la maratona che unisce la costiera sorrentina ed amalfitana all’insegna dello sport.

L’edizione 2016 ha portato al trionfo-bis (tempo 2:38:38) di Alberico Di Cecco e di Fabiola Desiderio (3:13:40), entrambi già vincitori della precedente edizione della Coast to Coast.

In termini di presenze, ha fatto registrare ottimi numeri anche la Mezza Maratona, un percorso di circa 21 km, che si è corsa a Sorrento, vinta dal marocchino Kabbouri Yasmine (1:10:45),  e, per la categoria femminile, da Deborah Toniolo, che ha fatto segnare il primato con appena 1 ora 20 minuti e 44 secondi.

Sul percorso della Maratona Coast to Coast si è esibito in handbike anche Loreto Di Loreto, atleta paralimpico, bronzo alla seconda edizione dei giochi internazionali paralimpici Invictus Games negli Stati Uniti.

Ai nastri di partenza della Coast to Coast erano presenti il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, lo storico vincitore della Maratona di New York, Giacomo Leone, l’ultimo vincitore della Maratona di Napoli, Giovanni Ruggiero, il presidente di Fidal Campania, Sandro Del Naia e Carlo Capalbo (presidente IAAF Road Running Commission), fondatore della Napoli Running, la nuova società napoletana, con Maurizio Marino, Antonio Esposito e Benedetto Scarpellino, che unifica sotto la sua sigla la Coast to Coast e la MOHM (Napoli Mostra d’Oltremare Half Marathon, a febbraio 2017). Obiettivo dichiarato: la rinascita della Maratona di Napoli nel 2018, con il ritorno dei runner sul territorio partenopeo.

 

C.G.